Dettagli del prestito ipotecario

Varie le tipologie di prestiti, a seconda delle proprie esigenze e caratteristiche personali ed economiche, si differenziano diverse formule di finanziamento, tra queste ci sono anche i prestiti ipotecari o con ipoteca.
Il prestito ipotecario rappresenta una soluzione di finanziamento personale che va a necessitare della sottoscrizione di un’ipoteca che fa da garanzia su di un bene immobile di proprietà, ottenendo così un dato capitale.
Il prestito ipotecario fa parte della categoria di finanziamenti personali al privato, e non ha sostanziali differenze riguardo i criteri di erogazione del capitale, del piano di rimborso totale oppure del calcolo della rata mensile. La diversità a differenza dei tradizionali tipi di prestito è difatti, la richiesta di sottoscrizione di un’ipoteca su di un immobile posseduto, sul quale chi ha concesso il finanziamento potrebbe rivalersi in caso di insolvenza del debitore.
Prestito ipotecario: tipologie
Le tipologia di prestito ipotecario, si possono riassumere in tre categorie:
Prestito vitalizio
Mutuo casa
Mutuo liquidità
I tre tipi di prestito ipotecario presentano piccole differenze sia per le caratteristiche che per piani di rimborso. Il mutuo casa può essere concesso pure ai cattivi pagatori, invece il mutuo liquidità non prevede un importo superiore al valore dell’immobile su cui grava l’ipoteca.
Il mutuo liquidità è adatto per chi vuole ottenere un finanziamento per l’apertura di un’attività senza garanzie, invece il prestito vitalizio è adatto in particolare per gli over 65 che hanno bisogno di una somma per fronteggiare spese urgenti e impreviste. I piani di ammortamento prevedono rate personalizzabili per il mutuo casa, invece per il prestito vitalizio generalmente l’arco temporale dei rimborsi va dai 5 ai 25 anni.
Infine, il mutuo liquidità, consente la concessione fino a 75mila euro a seconda del valore dell’immobile ipotecato.
Il richiedente del prestito dunque, deve avere l’intestazione di un bene immobile, su cui è possibile sottoscrivere l’ipoteca.…

Rimedio per disfunzione erettile

La disfunzione erettile è un insieme di patologie che colpiscono l’apparato riproduttivo maschile, e di norma si verifica con diversi sintomi che man mano diventano più forti come:

  • Mancanza di desiderio sessuale
  • Impossibilità a concludere rapporti sessuali
  • Eiaculazione precoce

L’apparato genitale maschile è un complesso insieme di organi che funzionano mediante processi organici e meccanici, mossi da meccanismi psicologici, emozionali, ormonali. L’attivazione anche di solo un fattore tra le migliaia di possibilità scatenanti una disfunzione erettile, può portare a soffrire di una patologia anche se prima tutto funzionava bene.

Un consulto da un andrologo è di primaria importanza, anche perché spesso non è facilmente individuabile la causa che porta al deficit sessuale, soprattutto se ci si trova davanti a pazienti che in sostanza non hanno cambiato negli ultimi anni uno stile di vita che aiuti a capire la causa della patologia.

Molti andrologi consigliano di assumere integratori o la classica pillola blu, per far ritornare appagante la vita sessuale e perché credono che questi rimedi possano eliminare il problema, ma non è così. Le cause di una disfunzione erettile vanno ricercate a fondo ed estrapolate dalla mente, dalla psiche, da un eventuale malfunzionamento organico o squilibrio ormonale.

Un rimedio alla disfunzione erettile che invece ci sentiamo di consigliare è naturale, si tratta sempre di integratori ma realizzati solo con ingredienti naturali che vanno a riequilibrare a livello fisico gran parte dei processi organici e meccanici che a causa di un malfunzionamento possono portare ad una disfunzione erettile.

Un rimedio ottimo è assumere l’integratore Omnipotence, che grazie ai suoi 20 ingredienti naturali non ha effetti collaterali e riesce a curare le diverse cause di una disfunzione in modo naturale.

Omnipotence è un valido rimedio alle disfunzioni sessuali maschili perché ogni suo ingrediente naturale serve a produrre un effetto benefico. Tra gli altri ingredienti presenti in Omnipotence troviamo:

  • Ginseng Rosso (afrodisiaco naturale)
  • Palma nana (migliora la funzione dei testicoli e migliora la spermatoginesi)
  • Biancospino (favorisce l’erezione)
  • Damiana (è noto come questa pianta agevoli ogni funzione sessuale)
  • Bioperine (estratto dal Pepe Nero aiuta a riscaldare il corpo e favorisce l’erezione)

La ricerca del mutuo

Acquistare casa è sicuramente un evento importante della propria vita, è un desiderio di gran parte delle persone, e scegliere il mutuo giusto è davvero fondamentale. Durante la ricerca del mutuo per l’acquisto della casa è consigliabile seguire alcune semplici regole, così da poter scegliere il migliore finanziamento in modo corretto.
Se si seguono delle regole fondamentali, si sceglierà sicuramente il mutuo più adatto alle proprie esigenze presente sul mercato, su http://www.guida-mutui.it/consolidamento-debiti-per-cattivi-pagatori-come-si-ottiene.html, ci sono dei suggerimenti davvero molto utili.

Lo Spread

Bisogna partire scegliendo un mutuo con lo Spread migliore, così il tasso sarà più basso. Lo Spread è l’effettivo costo che ciascuna banca va a richiedere ai clienti per concedere il mutuo. Tale costo va in aggiunta al tasso di interesse del finanziamento richiesto e va a definire il costo fisso del mutuo. Minore sarà lo Spread applicato dalla banca, minori ovviamente saranno anche gli interessi da restituire.

Valutare il TAEG

Per cercare il migliore mutuo è importante valutare non soltanto il valore della rata, ma anche andare a tenere presente subito il costo globale del mutuo incluse le spese accessorie.
Per verificare il reale costo reale si valuta il TAEG che va a rappresentare il Tasso Annuo Effettivo Globale ed indica il costo del finanziamento completo di spese accessorie, ma anche di perizia e d’istruttoria, tutte spese previste per sottoscrivere un mutuo. Mediante il TAEG si possono confrontare le differenti soluzioni di mutuo considerando tutte le spese e capire subito se un mutuo conviene o meno.
Molto importante è anche controllare che il tasso proposto dalla Banca non sia solo un tasso d’ingresso, detto più propriamente tasso promozionale previsto soltanto per le prime rate del mutuo, ma che si tratti di un tasso a regime, valido per l’intera durata del mutuo.
Infine è molto vantaggioso informarsi su eventuali agevolazioni previste per chi acquista la prima casa, così da poter risparmiare.…

Come fare eccitare un uomo

Sedurre un uomo è uno dei desideri di gran parte delle donne, ma cosa riesce a far raggiungere davvero questo obiettivo?
Può sembrare difficile, ma non lo è affatto bastano piccole malizie ad esempio, come il cosiddetto “vedo-non vedo”, una tecnica che piace tanto agli uomini.

Il segreto per far eccitare un uomo

Se vi state chiedendo come far eccitare un uomo le parole d’ordine sono : fantasticare, sognare, incuriosire, fate giocare l’uomo e dategli i morsetti, proprio così mordete delicatamente il vostro partner e lui impazzirà.

La fantasia e l’originalità di certo non devono mancare, un’idea originale è rappresentata per esempio, dal “Trampling” che vuol dire letteralmente calpestare, si tratta di una pratica sessuale molto diffusa che va ad eccitare tantissimo l’uomo.

Il Trampling

In dettaglio, per praticare questa tecnica, la donna deve far sdraiare per terra l’uomo e gli cammina sulla schiena o sulla pancia, per l’uomo risulta essere davvero molto eccitante.

L’abbigliamento più indicato sono sicuramente scarpe con un bel tacco 12 cm.

Il Body Sushi

Si tratta di una pratica sessuale in cui la la donna si sdraia completamente nuda su di una tavola apparecchiata e si fa mettere sopra ciò che ha a che fare con il sushi. Ovviamente bisogna informarsi bene prima se al proprio partner piace il sushi. Potete anche optare per un’altra pietanza in alternativa, come ad esempio potreste immergervi nella nutella, o ancora potreste provare a sperimentare le proprietà afrodisiache del cocomero, per eccellenza è il frutto della passione.

Alla donna generalmente non mancano le idee per far eccitare un uomo, se vuole riesce sempre a sedurlo e ad aggiungere un pizzico di malizia nella loro intimità, così da far provare al proprio uomo emozioni e sensazioni uniche, provocandogli quindi una forte eccitazione.

E’ sempre una soddisfazione per la donna riuscire a far eccitare il proprio partner, segno che è attratto dalla propria bellezza e sensualità, così da rendere il proprio rapporto sempre vivo e non piatto anche per quanto riguarda la sfera sessuale che aiuta sicuramente a tenere un rapporto ben saldo nel tempo.

Anche quando si ha una relazione da anni non bisogna mai gettare la spugna e pensare “tanto è mio”, perchè l’uomo desidera sempre essere sedotto dalla propria donna ed essere eccitato con delle fantasie e delle novità da introdurre nei momenti intimi che si vivono insieme.

Malizia, fantasia, stile, quindi, non devono mai mancare da parte di una donna per eccitare il proprio uomo, così da rendere il rapporto di coppia sempre più bello ed intenso.…

Sognare di volare

Il volare nei sogni viene spesso associato ad un’esigenza di liberarsi da alcuni condizionamenti sociali e familiari che ci impediscono di vivere con leggerezza e spensieratezza la nostra vita. In siffatto contesto il volo è un atto di ribellione verso le leggi naturali della fisica e quindi un desiderio ossessivo di vivere con maggior controllo di sé le difficoltà e le gioie della propria esistenza.
Chi vive con repressione e frustrazione determinate situazioni sogna spesso di volare per riscattare nel sogno il proprio desiderio di libertà. Ma volare spesso indica la necessità di realizzare in fretta qualcosa destinata a migliorare le nostre condizioni di vita. Volando nei nostri sogni riusciamo ad esorcizzare una delle nostre frustrazioni e cioè quella di sentirci inferiori a qualcuno o a qualche situazione in cui non riusciamo ad esserne all’altezza. In questo modo il volo rappresenta la predisposizione del nostro animo a migliorare una situazione di stallo emotivo e professionale.
Ovviamente il volare acquista significati differenti a seconda del contesto. Ragion per cui se sogniamo di volare sul mare come un uccello significa che abbiamo bisogno di provare una sensazione di libertà che solitamente non riusciamo a trovare da svegli. Se invece il volo è associato ad una situazione di caduta, vorrà dire che invece temiamo di perdere una posizione di prestigio che abbiamo conquistato immeritatamente.
Se nel sogno non riusciamo a spiccare il volo significa che siamo fin troppo consapevoli che ci sono dei legami troppo stretti che condizionano la nostra libertà. Nel caso in cui il volo avviene in aereo o in elicottero vuol dire che vogliamo scappare da alcuni problemi nel modo più semplice e veloce possibile, ma in alcuni casi questo sogno viene spesso associato al desiderio di raggiungere luoghi o posizioni professionali che pensavamo inaccessibili per il nostro fervido temperamento.…

La personalità multipla e le sue conseguenze

Molte persone hanno un lato oscuro dentro di loro mentre, tante altre, hanno un disturbo che risulta essere identificato col nome di personalità multipla.
Che differenza vi è tra i due problemi?
Nel primo caso non si parla di una patologia vera e propria: molte persone hanno quell’istinto che potrebbe portare loro a compiere degli atti che, talvolta, risultano essere tutt’altro che corretti.
Non si parla di personalità multipla in quanto, questo piccolo problema, colpisce gran parte delle persone ma viene controllato con attenzione da parte di coloro che hanno appunto tale lato.
Si potrebbe addirittura sostenere che, tutte le persone che vivono nel pianeta Terra, hanno questo lato che deve essere tenuto a bada.
Differente invece il disturbo della personalità multipla: in che cosa consiste il suddetto?
Quando si fa riferimento a tale tipologia di disturbo, si parla solo di un cambiamento radicale di una persona, sia nel modo di parlare che di agire e di comportarsi in maniera globale, differente rispetto al modo naturale che contraddistingue appunto quella persona.
Coloro che conoscono una persona che soffre del disturbo della personalità multipla possono sostenere che, quando subentra il secondo io, quella persona sembra essere posseduta da un altro essere umano, visto che risulta essere irriconoscibile.
Questa differenza è possibile notarla soprattutto quando, quella persona che soffre di tale disturbo, tendenzialmente ha un modo di fare tranquillo ed allegro mentre, il suo secondo io, è una persona violenta e priva di scrupoli.
Ma da cosa dipende tale tipologia di disturbo?
Molti medici, in passato, sostenevano che a soffrire di tale disturbo, fossero le persone malate di mente, ovvero schizofrenici ed altri con patologie gravi.
Oggi, invece, il disturbo della personalità multipla potrebbe colpire una persona qualsiasi: questo poiché si parla di dissociazione della personalità, ovvero di un problema che comporta la suddivisione del proprio io all’interno della mente.
Tale disturbo avviene nel momento in cui, una persona, affronta un periodo di stress incredibile, che comporta appunto la creazione di una nuova personalità.
Molte persone, infatti, reagiscono creando un io che risulta essere differente dal modo di fare normale: si potrebbe dire che, in questi casi, scatta un meccanismo di difesa che previene il continuare a subire da parte di quella persona.
Molte pellicole hanno affrontato tale tipologia di problema: uno di essi è Schegge di Paure, che vede l’imputato del film affetto da due personalità e soffrire di amnesia quando, la personalità violenta di Roy, ovvero dell’assassino, prende il sopravvento.
Ma anche nella pellicola Io, Me e Irene vede la stessa tematica, ovvero il disturbo della personalità multipla, seppur affrontato in maniera molto ironica da Jim Carrey.
Ma cosa comporta tale tipologia di problema?
Chi soffre di tale disturbo potrebbe soffrire di amnesia e soprattutto rendere impossibile il potersi far conoscere per davvero da altre persone.
Per questo motivo, grazie ad una buona terapia medica che non comporta l’uso di medicinali, sarà possibile rimuovere la seconda personalità dalla mente di chi soffre di tale disturbo.…

I migliori metodi anticellulite

Alcune terapie risultano particolarmente efficaci contro la cellulite e permettono di contenere, o anche di eliminare, i sintomi più tipici, come ad esempio la cosiddetta pelle a materasso o a buccia d’arancia. Tra i metodi più validi si trovano alcune terapie che si possono effettuare presso centri estetici o medici, mentre altre tipologie di intervento si eseguono anche comodamente a casa.

La mesoterapia
Con la mesoterapia si interviene localmente contro gli inestetismi più comuni della cellulite, in tutti i loro stadi di sviluppo. Per praticare questo tipo di intervento si utilizzano farmaci in grado di sciogliere i noduli cellulitici e di drenare i liquidi in eccesso dalle zone più colpite, per poi eliminarli attraverso la circolazione linfatica. I farmaci sono diluiti in modo da poterli somministrare tramite iniezioni sottocutanee, praticate con minuscoli aghi, che rendono la mesoterapia quasi totalmente indolore. Questo trattamento è molto efficace sia contro la cellulite, sia contro qualsiasi disturbo che causa una ritenzione di liquidi in zone ben localizzate del corpo.

La cavitazione
Molto utilizzata contro la cellulite è anche la cavitazione. Il trattamento comporta l’utilizzo di appositi rulli che sfruttano l’onda d’urto prodotta dagli ultrasuoni a bassa frequenza. Queste particolari onde sono in grado di creare un’azione dirompente all’interno del derma, rompendo i noduli di cellulite e gli accumuli di grasso. Le cellule adipose così distrutte e i liquidi presenti entrano poi nel circolo linfatico, per essere trasportate verso gli organi che le metabolizzeranno e le faranno fuoriuscire dal corpo. Questo trattamento è molto utile anche contro i depositi di adipe molto localizzati, soprattutto sui glutei e sull’addome. Il trattamento è del tutto indolore e molti pazienti lo riferiscono anche come molto piacevole e rilassante.

Fanghi
Contro la cellulite molti pazienti colpiti trovano grande beneficio dagli impacchi con fanghi termali. Il fango viene applicato sulle zone interessate e lasciato in posizione per alcune decine di minuti. Tipicamente l’impasto è costituito da fanghi ricchi di oligoelementi, adatti a migliorare la microcircolazione; la temperatura dell’impacco, che può essere molto caldo o molto freddo, contribuisce a stimolare la circolazione nei capillari. Si possono poi aggiungere diverse tipologie di oli essenziali, in modo da aumentare le proprietà dell’impacco. Tipicamente si utilizzano sostanze presenti anche nelle più diffuse creme anticellulite, come ad esempio gli estratti di mirtillo o ippocastano, che svolgono un’azione antiinfiammatoria e stimolante della circolazione. Questo tipo di intervento si può sfruttare anche a casa, grazie a prodotti disponibili in farmacia o in erboristeria.

Alcune terapie risultano particolarmente efficaci contro la cellulite e permettono di contenere, o anche di eliminare, i sintomi più tipici, come ad esempio la cosiddetta pelle a materasso o a buccia d’arancia. Tra i metodi più validi si trovano alcune terapie che si possono effettuare presso centri estetici o medici, mentre altre tipologie di intervento si eseguono anche comodamente a casa.

La mesoterapia
Con la mesoterapia si interviene localmente contro gli inestetismi più comuni della cellulite, in tutti i loro stadi di sviluppo. Per praticare questo tipo di intervento si utilizzano farmaci in grado di sciogliere i noduli cellulitici e di drenare i liquidi in eccesso dalle zone più colpite, per poi eliminarli attraverso la circolazione linfatica. I farmaci sono diluiti in modo da poterli somministrare tramite iniezioni sottocutanee, praticate con minuscoli aghi, che rendono la mesoterapia quasi totalmente indolore. Questo trattamento è molto efficace sia contro la cellulite, sia contro qualsiasi disturbo che causa una ritenzione di liquidi in zone ben localizzate del corpo.

La cavitazione
Molto utilizzata contro la cellulite è anche la cavitazione. Il trattamento comporta l’utilizzo di appositi rulli che sfruttano l’onda d’urto prodotta dagli ultrasuoni a bassa frequenza. Queste particolari onde sono in grado di creare un’azione dirompente all’interno del derma, rompendo i noduli di cellulite e gli accumuli di grasso. Le cellule adipose così distrutte e i liquidi presenti entrano poi nel circolo linfatico, per essere trasportate verso gli organi che le metabolizzeranno e le faranno fuoriuscire dal corpo. Questo trattamento è molto utile anche contro i depositi di adipe molto localizzati, soprattutto sui glutei e sull’addome. Il trattamento è del tutto indolore e molti pazienti lo riferiscono anche come molto piacevole e rilassante.

Fanghi
Contro la cellulite molti pazienti colpiti trovano grande beneficio dagli impacchi con fanghi termali. Il fango viene applicato sulle zone interessate e lasciato in posizione per alcune decine di minuti. Tipicamente l’impasto è costituito da fanghi ricchi di oligoelementi, adatti a migliorare la microcircolazione; la temperatura dell’impacco, che può essere molto caldo o molto freddo, contribuisce a stimolare la circolazione nei capillari. Si possono poi aggiungere diverse tipologie di oli essenziali, in modo da aumentare le proprietà dell’impacco. Tipicamente si utilizzano sostanze presenti anche nelle più diffuse creme anticellulite, come ad esempio gli estratti di mirtillo o ippocastano, che svolgono un’azione antiinfiammatoria e stimolante della circolazione. Questo tipo di intervento si può sfruttare anche a casa, grazie a prodotti disponibili in farmacia o in erboristeria.…

Prestiti personali: Il piano Unicredit per Salerno

Le piaghe economiche e sociali scatenate da una situazione di palese difficoltà hanno spinto i cittadini di ogni angolo del globo a prendere dei provvedimenti seri, abilissimi soprattutto nel risolvere quella serie di problematiche che minano la tranquillità e la serenità di ogni nucleo familiare. Per cercare di dare man forte ad un popolazione obbligata ad una gamma incalcolabile di rinunce (talvolta a dir poco delicate), svariate realtà pubbliche e private hanno deciso di investire tempo e lavoro nel perfezionamento di servizi specifici basati sulla concessione dei prestiti personali. Secondo quanto riportato sul sito prestiti120mesi, verranno introdotti i tassi agevolati, rate modificabili e molto altro ancora per aiutare chi ne ha bisogno.
Un obiettivo lodevole, quindi, che numerose regioni italiane stanno cercando di perseguire attraverso l’impiego di ogni risorsa a loro disposizione. L’ultimo caso in tal senso interessa la città di Salerno, la quale ha definito, grazie anche al forte contributo fornito da Unicredit, un piano di intervento strategico destinato a famiglie e piccole e medie imprese del territorio limitrofo. Una manovra imponente, dotata di quelle peculiarità funzionali che soltanto la consulenza di un istituto di credito qualificato e altamente affidabile come Unicredit riesce a garantire mediante un bagaglio di conoscenze e competenze pratiche a dir poco invidiabile.
Come detto poc’anzi, una delle aree di intervento del piano per la città e la provincia di Salerno interessa le famiglie. L’obiettivo per il 2018 è quello di garantire una disponibilità di erogazione che consenta ad oltre 2.500 famiglie salernitane di acquistare un immobile da adibire, eventualmente, a residenza abitativa principale. Un traguardo per nulla irraggiungibile, vista e considerata la mole di opportunità in materia di prestiti personali: il finanziamento per l’acquisto della casa reso disponibile prima di aver realizzato una possibile vendita (Mutuo Cambio Casa); il mutuo finanziabile fino al 100% dell’immobile per i giovani con età inferiore o pari a 40 anni (Mutuo Giovani); il mutuo destinato a chi è in affitto e si impegna ad acquisire l’immobile ad un prezzo precedentemente pattuito tramite l’intermediazione di Rent2Buy. Un progetto a lunga scadenza a dir poco efficace, fondato su certezze strutturali ed economiche che presentano caratteristiche innovative e al passo coi tempi.…

Social network, è importante esserci ma nel modo giusto

I social network, già da qualche anno a questa parte, sono il presente di Internet, ma ad oggi secondo molti esperti sono anche il futuro in Rete in quanto hanno già modificato e modificheranno il modo di interagire sul web di miliardi di persone. Per essere presenti sui social network basta un niente visto che trattasi di servizi gratuiti, previa registrazione, che non richiedono peraltro delle particolari competenze informatiche al fine di poter essere utilizzati con efficacia.

Pur tuttavia in molti casi non basta la semplice presenza sui social network, ma serve esserci nel modo giusto specie per le aziende e per i professionisti. Questo perché agli albori i social network venivano in prevalenza utilizzati solo ed esclusivamente come uno strumento ricreativo, mentre oramai sono sempre più strategici ed essenziali per la comunicazione, per promuovere contenuti ed iniziative, ed anche per interagire e per poter fidelizzare con i clienti.

E così, chi ha un sito Internet aziendale con molto traffico, ed è magari con le pagine ben indicizzate sul motore di ricerca Google, non può non prendere in considerazione i social network, ma come? Ebbene, come minimo per un professionista o per un’impresa non si può non avere una pagina aziendale su Facebook, così come non può mancare pure un profilo professionale su Linkedin e possibilmente anche un canale di video su YouTube. Nell’esserci sui social network, e per esserci nel modo giusto, basta considerare il fatto che i nostri concorrenti li stanno già utilizzando come spazio di promozione di marchi, di prodotti e/o di servizi

Non a caso per le attività di marketing, per molte aziende e per molti professionisti, i social network sono diventati in tutto e per tutto dei canali commerciali caratterizzati, a differenza di tanti altri mezzi di comunicazione, dalla cosiddetta viralità quando il messaggio veicolato è efficace generando un genuino e spontaneo interesse degli utenti che nessun’altra forma di pubblicità ad oggi è in grado di offrire.

Ecco perché quando si pianificano delle strategie di marketing non si può rinunciare al social media marketing anche perché si possono pianificare campagne pubblicitarie mirate su uno specifico target di utenti rendendo così la presenza dell’azienda, su Twitter come su Facebook e YouTube, tale da potersi costruire con costi molto contenuti un canale commerciale che permette di consolidare la clientela acquisita, e di attirare nuovi potenziali clienti con un effetto a catena. Una digital agency può aiutarti a gestire al meglio la tua immagine.…

Nuovo sito per Anita Bed and Breakfast Valmontone

Valmontone è una cittadina che sorge nella campagna romana e che è diventata famosa a livello nazionale per la presenza sul suo territorio del Polo Turistico Integrato formato dal Valmontone Outlet (l’outlet più visitato d’Italia) e il Parco Giochi Rainbow Magicland.
La nascita del polo turistico ha stimolato la nascita di diverse strutture ricettive ed in particolare di Bed and Breakfast ed agriturismi. Anita Bed and Breakfast Valmontone è uno di questi e, per favorire l’accesso al territorio e la conoscenza dello stesso ai turisti, ha da poco eseguito un sostanziale restyling del sito internet.
Il sito, si presenta con colori pastello molto gradevoli ed è correttamente visualizzabile sia da pc che da smartphone. Anche la facilità di navigazione e la user experience, sono eccellenti, qualsiasi sia lo strumento con cui viene visualizzato.
Orientarsi fra le varie pagine è assolutamente intuitivo, grazie alla presenza di un menù che porta alle principali sezioni del sito in maniera chiara ed immediata.
Il sito presenta una esaustiva descrizione del Bed and Breakfast, corredata da numerose foto che inquadrano chiaramente le camere, i bagni e le aree comuni della struttura. Particolare attenzione è stata riservata alla presentazione della proprietaria del B&B, di cui è presente anche la fotografia.
Un’intera pagina è stata giustamente dedicata alle offerte Rainbow Magicland, ovvero dei pacchetti famiglia, composti da pernotto, colazione e ticket d’ingresso al Parco Giochi di Valmontone. Lo stesso parco divertimenti viene descritto in maniera abbastanza meticolosa, non tralasciando la descrizione delle principali attrazioni che ospita e la pubblicazione dei giorni e degli orari di apertura e chiusura (è disponibile anche un link con cui si può scaricare il calendario aperture 2016 in formato pdf).
La pagina dei contatti, oltre ad accogliere il form dedicato alle richieste informazioni da inviare allo staff del Bed and Breakfast, presenta in maniera molto chiara sia le tariffe che le offerte di stagione.
A corredo del tutto è stato creato un blog di natura informativa. Non si tratta però del solito blog di Hotel e B&B in cui vengono pubblicizzati i servizi e la bellezza della struttura, ma di un blog informativo in cui il territorio di Valmontone e dintorni viene presentato al pubblico.
Il blog descrive tutte le attività che è possibile fare nella zona e tutti i luoghi di maggior pregio da scoprire. Tra le attività che il blog suggerisce vi sono itinerari religiosi (la zona è piena di testimonianze in tal senso), culturali, storici ed enogastronomici. Non mancano descrizioni di attività sportive da fare all’aria aperta e i suggerimenti per recarsi nei luoghi ove è possibile praticarle. Trekking, archeotrekking, canoa, kayak e tanto altro sono attività che è possibile compiere nel raggio di poche decine di chilometri. Nelle intenzioni dello staff del B&B, il blog dovrebbe aiutare il viaggiatore a pianificare il suo viaggio in questa zona della campagna di Roma, fornendogli tutti gli strumenti necessari per stilare un programma già prima di partire da casa.
Per terminare, il sito presenta in quasi tutte le pagine una chiara call to action, tesa a facilitare l’invio delle richieste di informazioni o prenotazioni, in qualsiasi momento della navigazione.
Per maggiori informazioni visita il sito Anita Bed and Breakfast Valmontone

Come combattere il mal di schiena con una t-shirt

Qualcuno ha inventato un modo per suggerirvi come combattere il mal di schiena usando una t-shirt intelligente combinata ad un’applicazione dedicata.
Cura e previene il mal di schiena provocato da una postura scorretta.
Questa tecnologia si chiama TruPosture e consiste, appunto, in una maglietta: la t-shirt monitora la postura corretta che chiunque dovrebbe adottare sia da seduto sia in piedi o durante lo stretching, ad esempio.
E’ stata messa a punto e sperimentata con successo, è una start-up che ha lanciato la sua campagna di crowfunding su Indiegogo terminata alla fine di ottobre 2015 prevedendo 50.000 dollari per la realizzazione del progetto.

Una t-shirt pensata per la postura scorretta

Questa maglietta non vuole insegnarci come combattere il mal di schiena causato da patologie gravi ma soltanto dalla postura sbagliata, quindi non può funzionare per chi, ad esempio, soffre di artrosi o lombalgia.
L’App TruPosture è perfetta per chi ha l’abitudine di trascorrere troppo tempo davanti al PC, chi sta troppo in piedi o seduto restando nella stessa (sbagliata) posizione.

Come funziona TruPosture

Sembra una t-shirt sportiva, di quelle classiche in lycra ma, in realtà, non lo è: è stata realizzata con l’applicazione di tutta una serie di nano sensori distribuiti lungo la colonna vertebrale, iniziando dal collo e scendendo giù fino al bacino.
Basta indossarla e posizionarvi secondo le vostre abitudini: i sensori inizieranno a monitorare la vostra postura, lo faranno costantemente e, non appena individueranno un disallineamento della colonna vertebrale, anche di mezzo grado, la maglietta inizierà a vibrare.
Vibrare dove? Nel punto esatto del disallineamento, proprio lì dove dovrete imparare a correggere la vostra postura che a fine giornata vi provoca mal di schiena che non fa dormire bene la notte.
A forza di vibrare, i sensori sapranno suggerirvi come combattere il mal di schiena assumendo la giusta postura.
Per far funzionare al meglio questi sensori e l’App, ovviamente bisognerà selezionare una delle 4 modalità preimpostate prima di usare la t-shirt.
Le 4 modalità sono: in piedi, seduto, stretching e personalizzato.
Solo in questo modo potrete ricevere suggerimenti affidabili e corretti.

La t-shirt collegata all’App

I dati rilevati durante tutto il monitoraggio sono trasmessi via Bluetooth al vostro telefono grazie all’App dedicata TruPosture compatibile con Android, iOS e Windows mobile; i dati trasmessi potranno così essere gestiti in tempo reale mentre viene monitorata la schiena. Il risultato è che si potrà correggere all’istante la postura.
TruPosture funziona con una batteria ricaricabile, la maglietta è ovviamente lavabile ma dovrete prima rimuovere i sensori.…

Giorgio Manetti del Trono Over

Giorgio Manetti è anche chiamato il George del Trono Over. Sarò per il suo fascino o per i suoi capelli brizzolati, sta di fatto che il paragone con il bellissimo George Clooney per molti è davvero indovinato. Giorgio è nato il 28 aprile 1956, fiorentino doc è amante dei viaggi e soprattutto della California, che ha visitato moltissime volte. Giorgio è un uomo libero, che desidera essere libero da ogni condizionamento, e anche all’interno della trasmissione ha dimostrato di voler conoscere in modo approfondito tutte le dame che maggiormente lo incuriosiscono.
Da un punto di vista caratteriale, Giorgio è una persona intraprendente, che ama vivere alla giornata e adoro tutto ciò che di imprevedibile c’è nella vita. Una delle sue passioni più grandi oltre ai viaggi è la musica: ascolta soprattutto Mina e Michael Jakson. Sui suoi profili social Giorgio dichiara di amare molto i programmi televisivi di Maurizio Costanzo. Giorgio ama circondarsi dei suoi amici e anche in occasione del suo sessantesimo compleanno, avvenuto ad aprile, ha voluto organizzare una grande festa, condividendo con amici e fan l’elegante location in cui ha festeggiato.
Con grande sorpresa di tutti anche Tina Cipollari e Gianni Sperti hanno deciso di fare visita a Giorgio per porgergli di persona gli auguri di compleanno. Anche se Gemma non ha gradito particolarmente questa spettacolarizzazione del compleanno di Giorgio, quel che è certo è che lui e Tina sono legati da una sincera e autentica amicizia, che, come abbiamo visto, va oltre gli studi televisivi. Giorgio intanto prosegue nel salotto di Canale 5 la conoscenza di Lucia con esterne romantiche anche alla scoperta della bella Firenze, sua città natale.
Alcune fan hanno postato commenti velenosi accusando Giorgio di non sapere nemmeno lui ciò che vuole e che cerca nella sua donna ideale. Molte hanno suggerito a Lucia di lasciarlo perdere mentre altre hanno preso con forza le difese del bel George nazionale. Quel che è certo è che mancano poco più di due settimane alla sua scelta finale.
Fonte: Uomini e Donne Oggi