La personalità multipla e le sue conseguenze

Molte persone hanno un lato oscuro dentro di loro mentre, tante altre, hanno un disturbo che risulta essere identificato col nome di personalità multipla.
Che differenza vi è tra i due problemi?
Nel primo caso non si parla di una patologia vera e propria: molte persone hanno quell’istinto che potrebbe portare loro a compiere degli atti che, talvolta, risultano essere tutt’altro che corretti.
Non si parla di personalità multipla in quanto, questo piccolo problema, colpisce gran parte delle persone ma viene controllato con attenzione da parte di coloro che hanno appunto tale lato.
Si potrebbe addirittura sostenere che, tutte le persone che vivono nel pianeta Terra, hanno questo lato che deve essere tenuto a bada.
Differente invece il disturbo della personalità multipla: in che cosa consiste il suddetto?
Quando si fa riferimento a tale tipologia di disturbo, si parla solo di un cambiamento radicale di una persona, sia nel modo di parlare che di agire e di comportarsi in maniera globale, differente rispetto al modo naturale che contraddistingue appunto quella persona.
Coloro che conoscono una persona che soffre del disturbo della personalità multipla possono sostenere che, quando subentra il secondo io, quella persona sembra essere posseduta da un altro essere umano, visto che risulta essere irriconoscibile.
Questa differenza è possibile notarla soprattutto quando, quella persona che soffre di tale disturbo, tendenzialmente ha un modo di fare tranquillo ed allegro mentre, il suo secondo io, è una persona violenta e priva di scrupoli.
Ma da cosa dipende tale tipologia di disturbo?
Molti medici, in passato, sostenevano che a soffrire di tale disturbo, fossero le persone malate di mente, ovvero schizofrenici ed altri con patologie gravi.
Oggi, invece, il disturbo della personalità multipla potrebbe colpire una persona qualsiasi: questo poiché si parla di dissociazione della personalità, ovvero di un problema che comporta la suddivisione del proprio io all’interno della mente.
Tale disturbo avviene nel momento in cui, una persona, affronta un periodo di stress incredibile, che comporta appunto la creazione di una nuova personalità.
Molte persone, infatti, reagiscono creando un io che risulta essere differente dal modo di fare normale: si potrebbe dire che, in questi casi, scatta un meccanismo di difesa che previene il continuare a subire da parte di quella persona.
Molte pellicole hanno affrontato tale tipologia di problema: uno di essi è Schegge di Paure, che vede l’imputato del film affetto da due personalità e soffrire di amnesia quando, la personalità violenta di Roy, ovvero dell’assassino, prende il sopravvento.
Ma anche nella pellicola Io, Me e Irene vede la stessa tematica, ovvero il disturbo della personalità multipla, seppur affrontato in maniera molto ironica da Jim Carrey.
Ma cosa comporta tale tipologia di problema?
Chi soffre di tale disturbo potrebbe soffrire di amnesia e soprattutto rendere impossibile il potersi far conoscere per davvero da altre persone.
Per questo motivo, grazie ad una buona terapia medica che non comporta l’uso di medicinali, sarà possibile rimuovere la seconda personalità dalla mente di chi soffre di tale disturbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *