I migliori metodi anticellulite

Alcune terapie risultano particolarmente efficaci contro la cellulite e permettono di contenere, o anche di eliminare, i sintomi più tipici, come ad esempio la cosiddetta pelle a materasso o a buccia d’arancia. Tra i metodi più validi si trovano alcune terapie che si possono effettuare presso centri estetici o medici, mentre altre tipologie di intervento si eseguono anche comodamente a casa.

La mesoterapia
Con la mesoterapia si interviene localmente contro gli inestetismi più comuni della cellulite, in tutti i loro stadi di sviluppo. Per praticare questo tipo di intervento si utilizzano farmaci in grado di sciogliere i noduli cellulitici e di drenare i liquidi in eccesso dalle zone più colpite, per poi eliminarli attraverso la circolazione linfatica. I farmaci sono diluiti in modo da poterli somministrare tramite iniezioni sottocutanee, praticate con minuscoli aghi, che rendono la mesoterapia quasi totalmente indolore. Questo trattamento è molto efficace sia contro la cellulite, sia contro qualsiasi disturbo che causa una ritenzione di liquidi in zone ben localizzate del corpo.

La cavitazione
Molto utilizzata contro la cellulite è anche la cavitazione. Il trattamento comporta l’utilizzo di appositi rulli che sfruttano l’onda d’urto prodotta dagli ultrasuoni a bassa frequenza. Queste particolari onde sono in grado di creare un’azione dirompente all’interno del derma, rompendo i noduli di cellulite e gli accumuli di grasso. Le cellule adipose così distrutte e i liquidi presenti entrano poi nel circolo linfatico, per essere trasportate verso gli organi che le metabolizzeranno e le faranno fuoriuscire dal corpo. Questo trattamento è molto utile anche contro i depositi di adipe molto localizzati, soprattutto sui glutei e sull’addome. Il trattamento è del tutto indolore e molti pazienti lo riferiscono anche come molto piacevole e rilassante.

Fanghi
Contro la cellulite molti pazienti colpiti trovano grande beneficio dagli impacchi con fanghi termali. Il fango viene applicato sulle zone interessate e lasciato in posizione per alcune decine di minuti. Tipicamente l’impasto è costituito da fanghi ricchi di oligoelementi, adatti a migliorare la microcircolazione; la temperatura dell’impacco, che può essere molto caldo o molto freddo, contribuisce a stimolare la circolazione nei capillari. Si possono poi aggiungere diverse tipologie di oli essenziali, in modo da aumentare le proprietà dell’impacco. Tipicamente si utilizzano sostanze presenti anche nelle più diffuse creme anticellulite, come ad esempio gli estratti di mirtillo o ippocastano, che svolgono un’azione antiinfiammatoria e stimolante della circolazione. Questo tipo di intervento si può sfruttare anche a casa, grazie a prodotti disponibili in farmacia o in erboristeria.

Alcune terapie risultano particolarmente efficaci contro la cellulite e permettono di contenere, o anche di eliminare, i sintomi più tipici, come ad esempio la cosiddetta pelle a materasso o a buccia d’arancia. Tra i metodi più validi si trovano alcune terapie che si possono effettuare presso centri estetici o medici, mentre altre tipologie di intervento si eseguono anche comodamente a casa.

La mesoterapia
Con la mesoterapia si interviene localmente contro gli inestetismi più comuni della cellulite, in tutti i loro stadi di sviluppo. Per praticare questo tipo di intervento si utilizzano farmaci in grado di sciogliere i noduli cellulitici e di drenare i liquidi in eccesso dalle zone più colpite, per poi eliminarli attraverso la circolazione linfatica. I farmaci sono diluiti in modo da poterli somministrare tramite iniezioni sottocutanee, praticate con minuscoli aghi, che rendono la mesoterapia quasi totalmente indolore. Questo trattamento è molto efficace sia contro la cellulite, sia contro qualsiasi disturbo che causa una ritenzione di liquidi in zone ben localizzate del corpo.

La cavitazione
Molto utilizzata contro la cellulite è anche la cavitazione. Il trattamento comporta l’utilizzo di appositi rulli che sfruttano l’onda d’urto prodotta dagli ultrasuoni a bassa frequenza. Queste particolari onde sono in grado di creare un’azione dirompente all’interno del derma, rompendo i noduli di cellulite e gli accumuli di grasso. Le cellule adipose così distrutte e i liquidi presenti entrano poi nel circolo linfatico, per essere trasportate verso gli organi che le metabolizzeranno e le faranno fuoriuscire dal corpo. Questo trattamento è molto utile anche contro i depositi di adipe molto localizzati, soprattutto sui glutei e sull’addome. Il trattamento è del tutto indolore e molti pazienti lo riferiscono anche come molto piacevole e rilassante.

Fanghi
Contro la cellulite molti pazienti colpiti trovano grande beneficio dagli impacchi con fanghi termali. Il fango viene applicato sulle zone interessate e lasciato in posizione per alcune decine di minuti. Tipicamente l’impasto è costituito da fanghi ricchi di oligoelementi, adatti a migliorare la microcircolazione; la temperatura dell’impacco, che può essere molto caldo o molto freddo, contribuisce a stimolare la circolazione nei capillari. Si possono poi aggiungere diverse tipologie di oli essenziali, in modo da aumentare le proprietà dell’impacco. Tipicamente si utilizzano sostanze presenti anche nelle più diffuse creme anticellulite, come ad esempio gli estratti di mirtillo o ippocastano, che svolgono un’azione antiinfiammatoria e stimolante della circolazione. Questo tipo di intervento si può sfruttare anche a casa, grazie a prodotti disponibili in farmacia o in erboristeria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *