Orologi da donna: le tendenze del 2020

Cambiano i tempi e anche gli orologi, un accessorio che fa parte di noi, da indossare al polso o al taschino dei moderni dandy non più soltanto come segnatempo ma come gioiello o oggetto d’arte. Le mode cambiano ma la tendenza unisex a portare l’orologio, anche in tempi in cui l’ora si guarda sul telefonino, non accenna a calare, proprio perché questo oggetto antico e simbolo di stile è un must have che ci accompagna da sempre e al quale non si può (o non si vuole) rinunciare, non solo negli eventi particolari o alle cerimonie, ma nella vita di tutti i giorni. Che lingua parlano gli orologi di oggi? Che valori incarnano? A chi o, meglio, a cosa si ispirano?

Non si va lontano nell’asserire che il trend si ispira alla natura, non a caso i moderni orologi da donna ricordano i colori del mare, in particolare il corallo, colore dell’anno 2020, nelle sue tante sfumature che condizionano anche la moda degli orologi declinati al femminile. Gli orologi rosa corallo sono un’alternativa leggera e gioiosa ai soliti modelli in acciaio o monocromatici, lo stile è vita, è gioia, è colore e si riflette anche nell’orologio che si porta al polso. Ma le tendenze non si fermano qui, come si può ben vedere su www.sceltaorologi.it, una vetrina virtuale dei migliori modelli in commercio e un contenitore di news su tutto quanto riguarda il mondo affascinante degli orologi.

Ad andare per la maggiore sono anche i modelli in acciaio con cristalli e gli orologi realizzati in silicone. I primi sono campioni di design, sofisticati ed elegante, mentre i secondi arrivano dal passato e si addicono a tipi sportivi, conferendo un tocco di classe alla tuta o all’abito informale. E poi c’è la pelle, che non tramonta mai e che ci riporta indietro di decenni, per chi ama lo stile vintage nelle varianti cromatiche del beige, grigio, nero e marrone. L’orologio è un accessorio che parla di chi lo porta, lo rispecchia e incarna il suo stile, la sua personalità anche di questi tempi in cui il fatto di scandire le ore e i minuti che passano è quasi un optional.